Roma sul Naviglio Pavese


Locale piccolo, ma accogliente. Numerosi camerieri, tutti giovani. che si avvicendano professionalmente ai tavoli. Lungo le pareti, pannelli con scritte in romanescco. Accantp al nostro tavolo, leggiamo: ” Vino e rigatoni so la cura per li pormoni”.inizialmente dividiamo in quattro una pizza “Pinsa”, termine che deriva dal latino ” Pinsere” ovvero allungare, stendere. Ha origini da una antica ricetta romana, L;impasto ha meno carboidrati e grassi. ed e- costtuito da frumento, soia, riso e pasta madre. Apprezzamento da parte di tutti i commensali e proposito di venire a ripetere la esperienza solo gustando una pizza. Dolcetto d’Alba ,Baracco de Batachio del 2017: ottimo. Vediamo pero’ che quasi tutti gli altri cllienti ordinano vino sfuso rossso, che certamente non sara’ male. Quindi arriva una matriciana eccezionale, che mi ricorda quella che ho provato in una trattoria a Campo dei Fiori. Concludo con un titramisu’ della casa, accompagnato da un ottimo lemoncello. Il conto viene scontato del 20%, visto che avevo fatto la prenotazione con The Fork.

Commenti (2)

  1. Jimmy Grochmal

    You made some decent factors there. I looked on the internet for the problem and located most individuals will go together with with your website.

    Rispondi
  2. Donovan Puga

    Pretty component to content. I just stumbled upon your website and in accession capital to say that I acquire in fact loved account your weblog posts. Any way I will be subscribing for your feeds and even I fulfillment you get entry to constantly rapidly.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.