CI SARA’ UN ALTRO GIORNO

SALVATORE POLIZZI

 

            Vito ha speso la sua vita tranquillamente, avendo come riferimento il proprio io. Ad un certo punto della sua esistenza, però, il destino lo pone davanti alla sofferenza.  Egli, impreparato ad affrontare la sua nuova condizione, precipita nella disperazione. Ma un evento imprevisto, provocherà in lui una vera catarsi, che, dopo un lungo e faticoso travaglio interiore, gli farà vedere la sua vita sotto una luce affatto diversa. Finalmente troverà la pace che cercava, ma soprattutto la speranza che il suo lungo viaggio non sarà stato vano, perché la meta che l’attende non rappresenterà la fine, ma il principio.

Commento (1)

  1. piero0810 (Autore Post)

    Anche se non spodesta dal trono l’Orologio della vita, si tratta di un ottimo libro che indaga l’ultima parte della vita di un uomo in una struttura assististita.
    In essa si muovono tanti personaggi, mirabilmente descritti ed in particolare Luigi che interpreta il ruolo di angelo custode e richiama quei film in cui il protagonista dialoga di continuo con il suo avatar. Molto bello il momento in cui Luigi prende tra le sue la manina di Chiara, allorche’ questa esterna il suo incidente di percorso.
    Man mano Vito si acclimata all’ambiente di Villa Serena e diventa anche molto popolare tra i suoi variegati abitanti. Questi ultimi, con forte introspezione, vengono mirabilmente descritti. Capitoli abbastanza brevi, rendono il racconto fluido. Come gia’ in altri tuoi romanzi la trama e’ intrigante ed il libro si legge d’un fiato. La famiglia di Vito ne esce molto bene e quanto accaduto a Chiara ne cementifica la solidita’ ed allantana il protagonista dalle sue determinate intenzioni di suicidio.
    Infine complesse ed interessanti le riflessioni di Vito, derivanti almeno in parte dalla copiosa bibliografia a cui l’autore ha attinto.
    Piero Romano

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *