Breve soggiorno in Grecia

Un mio amico, insieme alla moglie, si e’ trasferito in Grecia per beneficiare della pensione netta. Le tasse da pagare in loco sono del 7% e bisogna che si viva colà almeno per sei mesi l’anno.

Notevoli le pratiche burocratiche da effettuare( cambio patente, carta identita’ locale, conto in banca etc.). Spesso per il disbrigo delle pratiche bisogna recarsi in paesini diversi. L’appartamento in cui ora vive ( 1 salone, cucina, camera da letto e ampia terrazza) e’ situato a Porto Rafti ad una mezzora da Atene. C’e’ vista mare e l’affitto e’ di soli 400 € mese.

Verso fine settembre e’ ancora possibile farsi i bagni, anche se l’acqua comincia ad essere freddina.

Quello che colpisce favorevolmente e’ il caro vita, decisamente piu’ conveniente che in Italia. Nei ristoranti vino della casa quasi sempre ottimo, pesce fresco, immancabile la feta ( formaggio locale) e discreta varieta’ sia di verdure che frutta. Personalmente trovo la cucina greca non molto varia e spesso il servizio lascia a desiderare.

Splendido il tramonto a Capo Sunio.

Interessante la visita ad Atene, molto frequentata da turisti anche in questo periodo di bassa stagione.

 

Molto bello il Partenone, che di notte e’ tutto illuminato

 

Chiesa ortodossa

 

 

Museo Archeologico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *