Autore archivio: piero0810

Informazioni su piero0810

Giramondo, ama entrare nella tradizione dei paesi che ha visitato o in cui è vissuto. Appassionato di letteratura , informatica, gastronomia, cinema, teatro, pesca e sci di fondo.

Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco

Samson et le lion 1628

Mostra molto ben curata e con dovizia di opere (ca 40).
L’artista e’ stato considerato semplicemente “fiammingo”, nonostante il suo soggiorno in Italia dal 1600 al 1608 lasci un segno indelebile nella sua pittura , che rimarrà vitale in tutta la sua produzione artisctica. A lui si devono i primi segnali della nascita del Barocco. Si e’ ispirato ai grandi del Rinascimento come Tintoretto e Correggio influenzando Bernini e Luca Giordano. La curatrice della mostra ha affiancato alcune opere di quest’ultimo a quelle del Maestro.
Spesso davanti ad alcune delle sue opere si e’ colti da forti emozioni
https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g187849-d1940068-r456408545-Palazzo_Reale-Milan_Lombardy.html#

 

Manet e la Parigi Moderna Palazzo Reale Milano

55 dipinti di cui 17 di Manet e 40 opere di grandi maestri del tempo, tra cui, Cezanne, Degas, Gaugen, Monet e Renoir.

Si potrà conoscere il doppio volto di Manet (1932-1883): innovatore e tradizionalista, che rappresenta la vita moderna prendendo spunto dai grandi

maestri del passato, da Tiziano a velasquez, da Goya a Delacroiz

Berthe Morisot 1872

Lola di Valencia 1862

Il Pifferaio 1866

La Cuba

Uno spaccato di vita, persone speciali ed insieme comuni dipingono un quadro affascinante della Sicilia degli anni ‘50. Troppo reali per essere totalmente inventati, ma insieme così particolari che si stenta a crederli veri. Il contesto, poi, il paesaggio, le strade, le case, gli uomini e le donne, i bambini, gli animali ed i mestieri, le relazioni e le solitudini ti fanno scoprire e, direi, vivere un “piccolo mondo antico” affascinante.

 

Chi è Dorothy?

Se l’uomo è padrone della propria vita, sovente, però, nasce il dubbio che sia un Ente sconosciuto a muovere le fila di tutto. È finita la guerra, Matteo conduce la vita dura e faticosa dei campi come i suoi padri, ma, malgrado ciò, è felice e appagato dagli affetti di cui è circondato. La famiglia e il lavoro sono tutto il suo mondo. Per un gioco del destino e senza averne alcuna colpa, è costretto a fuggire da Palermo e ad affrontare con la famiglia un lungo periodo di difficoltà e di umiliazioni. Stanco e senza speranza, intraprende un lungo e drammatico viaggio per l’America, fino a Ellis Island, l’isola delle umiliazioni, riservate ai miseri emigranti in fuga da terre ingrate. Matteo sbarca con la sua valigia di cartone, dove sono riposte le sue misere cose e la fame atavica con la quale ha convissuto da quando è nato, ma ha con sé una risorsa formidabile: la volontà determinata di conquistarsi l’esistenza dignitosa negatagli nella sua patria. Matteo diventerà un altro uomo, conoscerà la ricchezza e l’amore sensuale e spregiudicato di Dorothy.

« Riduci

Malachia

Un fiore può nascere anche nello squallore di un tugurio. Tutto faceva prevedere un destino misero e provato dagli stenti come per sua madre, ma per la bimba non voluta e non desiderata, attraverso un tortuoso e lungo cammino, contro un destino che a ogni passo sembra accanirsi contro di lei, si aprirà uno spiraglio e la vita prenderà una svolta imprevedibile. Il fiore potrà finalmente sbocciare. Ma per compiere il suo viaggio, dovrà incontrare e scontrarsi con personaggi perversi e senza umanità, subire violenze e abusi, finire per strada. Anime semplici e ispirate dall’amore e dalla generosità, fra esse anche una maîtresse, l’aiuteranno a realizzare il suo destino. La Sicilia ancora arcaica mostra le passioni, le violenze e le contraddizioni dei suoi figli più veri, che devono affrontare il cruciale periodo della seconda guerra mondiale, la dittatura nazifascista e la liberazione. Palermo subisce gravi bombardamenti che distruggono tutto, finanche l’umanità dei suoi abitanti, ma l’amore troverà modo di sanare le profonde ferite e l’esistenza risalirà dal profondo baratro in cui era precipitata.

 

L’orologio della vita

 

Durante un’escursione tra le montagne valdostane due amici soccorrono un anziano uomo caduto in un burrone. L’uomo muore in ospedale, ma prima di morire consegna a Nicola, uno dei due soccorritori, il suo orologio, per mezzo del quale gli affida di fatto l’impresa che egli stesso si proponeva di realizzare. Da quel momento inizia per i due amici un’avventura che li porta ad indagare nella vita del misterioso uomo, fino a giungere in Sudafrica. Dopo rocambolesche vicende vengono in possesso di un testamento misterioso, da cui apprendono la vera identità dell’uomo e la sua vita. Dal testamento vengono alla luce fatti tremendi, personaggi ambigui e senza scrupoli e traffici criminali raccapriccianti. Ripercorrendo la vita dello sconosciuto, emergono fatti avvenuti durante la seconda guerra mondiale, orrende vicende compiute dalle Brigate Nere e dai partigiani. Il Sudafrica vi appare non solo nel suo aspetto meraviglioso, ma anche con le sue contraddizioni fatte di leggi terribili come l’apartheid e traffici di uomini senza scrupoli mimetizzati da rispettabili e filantropici uomini d’affari. I due amici s’impegneranno per denunciare i crimini di cui sono venuti a conoscenza, adempiendo così al desiderio dell’uomo soccorso tra le montagne.

 

Amburgo

Ponte 1 maggio : mordi e fuggi ad Amburgo

Ottimo il viaggio con Ryanair 70€ a persona a.r. Orio (BG) – Brema ( ca un’ora e ½ in auto da Amburgo). Pessimi i due atterraggi con inchiodatura iniziale (peculiarità Ryanair?).

Bella passeggiata lungo gli argini dell’Elba e quindi breve traversata fino al quartiere Blankenese, dove si stagliano lungo una collinetta una miriade di belle villette con un superbo panorama.

Giro della città di circa un’ora e ½  in pulman a due piani. La guida ha parlato esclusivamente in tedesco.

Stupende le ville residenziali, in gran parte ora acquistate da prestigiose case di moda. Molto bello il Municipio ed i negozi di moda ed arredamento nel cuore della città.

Lunch al Le Canard Nouveau (Elbchaussee 139 Tel. 49.40.88 12 95 31/32 ) premiato con una stella Michelin. Prezzi abbordabili a mezzogiorno, nouvelle cousine squisita e servizio impeccabile sulla terrazza panoramica.

Lungo il fiume singolare la statua di un uomo di colore che si erge su una boa, opera di  Stephan Balkenhol.

Aperitivo al 20mo piano dell’Empire Riverside Hotel

(Bernhard-Nocht-Str.97 tel. 040-311190). Dalla terrazza

circolare si domina il porto e la città.

Sfiziosissima pizza ad Altona.

Infine vale una visita per la particolare atmosfera al Fishmarkt nelle prime ore del mattino ( 7-9).

Londra in autunno

Come ogni anno, nella prima decade di ottobre mi fa piacere trascorrere a Londra una diecina di giorni. Desidero condividere qui di seguito alcune esperienze ed ovviamente sono a disposizione per ogni eventuale informazione aggiuntiva.

Santa Mari del Sur
129 Queenstown Road, London, SW8 3RH
020 7622 2088 Ottimo ristorante argentino, risultato al secondo posto in un recente sondaggio su internet. Suggerisco una grigliata mista servita su una piccola griglia a carbonella. Necessario prenotare.

In molti ristoranti caricano sul conto il 12,5% per il servizio, conseguentemente non occorre lasciare mancia.

Modern TATE: GAUGUIN maker of MYTH. Molto interessante la mostra, che si articola in ben 11 stanze e riesce a dare una visione abbastanza significativa della poliedrica opera dell’artista (1848-1903). Indispensabile a mio avviso la guida audio, disponibile solo in inglese.

 www.atelierdeschefs.co.uk Questo locale è sito in prossimità di Oxford str. Per circa un’ora e trenta, in piccoli gruppi si utilizza sotto la guida di uno chef (stavolta delle Sri Lanka) una cucina ben attrezzata. Lo chef indica materialmente come tagliare gli ingredienti e le persone interagiscono tra loro, man mano chiedendo delle spiegazioni. Abbiamo gustato degli scampi su un letto di verdure varie, una zuppa con striscioline di polle ed un dessert di ananas caramellato. Effettivamente si impara molto ed è molto carino realizzare da sè un menù complesso. Al termine viene inviata la ricetta via mail (disponibile per chi ne farà richiesta).

http://www.gordonramsay.com/petrus

Uno dei vari ristoranti appartenenti a Gordon Ramsay, cuoco eccellente che cura anche una serie TV di successo. Il personaggio ha inoltre aperto,oltre che in altri paesi) anche due ristoranti in Italia (Toscana e Sardegna). Approfittando di una settimana promozionale abbiamo gustato un superbo menù ( tortara di bietole con formaggio di capra, linguine all’astice e aragosta, orata su verdure con salsa di limone e caffe’e semifreddo nocciole ) in un ambiente molto esclusivo e con un servizio ineccepibile.

Wicked Apollo Victoria Magia, effetti speciali e costumi spettacolari!
Wicked è un successo spettacolare e divertente di Broadway che narra della strega cattiva di OZ e di come è diventata cattiva.

http://www.gordonramsay.com/mazegrill/ Sempre in tema di settimana promozionale, scelto l seguente menù: Vellutata di cavolfiori, nasello affumicato e tuorlo d’uovo. Petto e coscia di pulcino con gelatina di acero e risotto di grano dolce. Agnello sotto sale con verdure varie. Semifreddo di fragole con gelatina.Rosso Zisola ( Nero D’Avola). Decisamente si sente la mano dello chef di alto bordo. Avrei preferito mangiare su un tavolo degnamente apparecchiato e non su puro legno. Locale minimalista, ma freddo.

 www.saatchi-gallery.co.uk L’entrata e’ gratuita e si trova sempre lo spunto per foto inedite.

Art London Mostra annuale di arte moderna, aperta ora anche ad artisti asiatici. Alquanto deludente.

Gran finale: english breakfast e pizza al metro.

Westminster Cathedral

 

2 Natale a Hong Kong

2 NATALE AD HONK KONG 2007

Dal 26 dicembre in poi inizia la stagione dei saldi. Gli sconti variano dal 10 al 40% e spesso all’acquisto di un secondo prodotto si gode di un ulteriore ribasso complessivo.

Ancora l’Octopus, la carta elettronica che consente di

evitare gli spiccioli per i pagamenti minori. In taluni negozi, lo sconto o l’intero importo del parking ( abbastanza salato in centro) viene caricato direttamente su questa carta e quindi

uscendo dal parcheggio basta effettuare una strisciata e si

alza la sbarra o viene prima addebitata la differenza da pagare. Perché non si diffonde in Italia una carta simile?

Sulla ricevuta della benzina viene sempre indicato sia il costo del carburante che l’importo dovuto per le tasse.

Gli ottimi spaghetti cinesi sono molto lunghi e spesso un cameriere interviene per tagliarli con una forbice, mentre si sta disperatamente cercando di mangiarli nella ciotola della zuppa.

Menzione a parte va data a NOBU, il famoso ristorante giapponese ( presente anche a Milano) che e’ ubicato all’interno dell’ Intercontinental a Kowloon. Qui ho avuto modo di provare un pezzetto di tonno crudo senza eguali.

Qui apprendo la differenza tra Sushi e Sashimi.

Il primo e’ una porzione di cibo a base di riso bianco compattato. Viene mangiato intinto nella salsa di soia.

Il Sashimi e’ invece del pesce crudo fresco ma senza

l’accompagnamento del riso. A volte possiamo anche trovare della carne, soprattutto cruda, ma è sicuramente preferibile

scegliere le varianti a base di pesce. Viene accompagnato con il

rafano piccante e alternato comunque con del riso bianco.

La specialita’ di NOBU e’ una scatola rettangolare che contiene una varieta’ di sashimi. I prezzi sono, pasteggiando con del tè, intorno ai 50 €.

Infine una nota di mondanita’. Invito subito dopo Natale a casa dei coniugi Crawford.. Lui e’ il Presidente della Scuola Canadese ad Hkong e ne sta aprendo un’altra a Macao.Lei, una stupenda cinese, e’ stata miss Hkong e la prima donna a conseguire nella città il brevetto di pilota. La sig.ra Crawford parteciperà al primo volo nello spazio organizzato da Richard Branson, il gran capo della Virgin. L’equipaggio, tra cui faranno parte Brad Pitt e Angelina Jolie, si sta allenando negli States. Il costo del biglietto e’ pari a 20mila USA $ e dovrebbe raggiungere i 100mila metri di altitudine.

Natale a Hong Kong 2007

ll volo.
Stavolta, prenotazione effettuata con alcuni mesi di anticipo pr avere di posti decenti. La scelta cade su Swiss Air. Il costo del biglietto e’ di ca 800 euro a.r da Malpensa, ma abbiamo una coincidenza a Zutigo di solo un’ora e mezza e partenza dalla Svizzera verso le 22 in modo che venga quasi naturale addormentarsi nella prima fase del viaggio. Questa e’ la settima compagnia con la quale viaggiamo in Asia, dopo Cathay, Singapore, Air China, Thai, Lufthansa e Klm. I sedili sono al solito stretti e ci sono dei tempi morti all’imbarco (ca 20’) a ZH che fanno dubitare sull’efficenza e proverbiale puntualita’ degli svizzeri. La distanza per arrivare ad Hong Kong e’ dica 9100 km e la rotta prevede di sorvolare Istambul e Calcutta. La temperatura attesa a Hkong e’ di ca 25 gradi. Viene servita una discreta cena, salvo un imbevibile vino rosso (aceto) australiano selezionato (per fortuna!) dalla Coop.

Le hostess sono sopra la quarantina, salvo qualche rara eccezione.

La temperatura a bordo o e’ tropicale o polare, senza vie di mezzo.Durante la notte il personale di bordo non passa quasi mai. Salvo che non me ne sia accorto perche’ dormivo, noto un solo passaggio con acqua minerale.

Decisamente sono da preferire le compagnie asiatiche, che dedicano ancora un attenzione maggiore ai passeggeri e non hanno assunto il comportamento tipico dei vettori low cost. Vedo due film: The Bourne Ultimatum (buono) con Matt Demon e Chaechi ( o qlc del genere) Kum : un cuoco indiano a Londra 64enne, che si innamora di una trentenne. Forti turbolenze durante la notte.Finalmente atterriamo in perfetto orario dopo circa 11 ore di volo.

La citta’

Ogni centro commerciale presenta un addobbo natalizio ed instancabilmente fotografo una serie innumerevole di alberi di Natale veramente belli, che creano una vera atmosfera di festivita’ imminenti. Il piu’ originale e’ costituito da scarpe rosse da donna.

Sono cominciati i saldi e vengono praticati sconti fino al 30%. La recente rivalutazione dell’euro rende molto convenienti gli acquisti in questo Shopping Paradise. Come al solito il made in Italy fa la parte del leone e, con sorpresa, noto lo strepitoso successo di Cova che si avvia verso una diecina di punti di presenza. Provo un’ottima torta al cioccolato e noto che un panettone da un kg costa intorno ai 35 €.

Sempre molto belli i vestiti da donna di Vivienne Tam ( ca 8 negozi) e le T-shirt di Shanghai Tang. I prezzi sono intorno ai 250 € per i vestiti e 50 ca per le magliette.

Tutta la citta’ e’ un cantiere: a Central stanno rifacendo completamente il porto e, a lavori ultimati, ci saranno delle passeggiate molto suggestive tra giardini e nuove costruzioni.

Poi, come e’ gia’ successo a Londra, dove le grandi banche si sono trasferite dalla City a Canary Wharf, qui a Kowloon e’ in costruzione quello che sara’ il piu grande grattacielo della citta’ e ivi cominceranno da Central a confluire i piu’ prestigiosi Istituti bancari. Gia’ultimato il piu’ prestigioso shopping center: Elements. Lo stesso si snoda su cinque livelli: metallo,legno,acqua,fuoco e terra.Finalmente i parcheggi sotterranei sono dotati di potenti aspiratori, che rendono respirabile l’aria all’interno.

Il vero punto dolente della citta’ e’ la polluzione. In giornate di sole, una visibilta’ effettiva si ottiene solo verso mezzogiorno, allorche’ si dirada quella spessa e persistente nebbiolina insalubre. Di frequente l’area e’ irrespirabile e molto pesante. Durante alcune competizioni sportive e’ molto frequente il ricovero degli atleti per intossicazione delle vie respiratorie. Perche’ non le vietano?

Una menzione a parte merita il ristorante cantonese Lung King Heen, annesso al Four Season, 8 Finace Street Central +852 31968880.

Lung King Heen – View of the Dragon – represents contemporary Cantonese cuisine at its best. Using only the freshest local ingredients, a team of regionally renowned, innovative chefs creates a dining experience that delights and surprises.

Commanding spectacular harbour views, the environment is modern and stylish, featuring silver and glass accents which replicate the glitter of Hong Kong’s skyline at night. In addition, a private dining room offers the perfect setting for business entertainment or intimate family celebrations. Seats 128.

Specialties

Contemporary Cantonese cuisine with an emphasis on seafood and dim sum.

Cosa aggiungere? Un servizio impeccabile. Ti siedi ed un cameriere sflila il tovagliolo e te lo porge. Mai la tazza rimane vuota dal te’. Ineguaglibile la zuppa ai frutti di mare. Provo per la prima volta ( gusto gradevole) pezzetti di medusa. Un raviolo, con ripieno di passato di verdura, viene servito dentro un cestino il cui manico e’ costituito da una strisciolina di bambu’. Il dim sum, incluso il dessert e’ costato ca 40 € a testa.